Titolo: Versi liberi

Descrizione: Scoperto da A. Tarkovskij, V. Blažennyj (1921-1999) è stato uno scrittore "dimenticato" , costantemente a cavallo tra visione religiosa e insistenti richiami carnali e sensuali. La sua attività poetica copre oltre mezzo secolo di storia sovietica e russa, abbracciando modelli espressivi assai diversi, ma tutti riconducibili geneticamente alla poetica del secolo d'argento, riletto alla luce dell'estetica sovietica.

Autore: Veniamin Blažennyj, Maya Halavanava (trad.), Artem Pendo (ill.)

Editore: Università degli Studi di Torino

Data: 2021

Gestione dei diritti: Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Identificatore: ISBN: 978-88-75-90197-4

Collezione:


Citazione

Veniamin Blažennyj, Maya Halavanava (trad.) e Artem Pendo (ill.), “Versi liberi,” Collane@unito.it, ultimo accesso il 24 giugno 2024, https://www.collane.unito.it/oa/items/show/87.

Formati di uscita